Il Festival 'Castelli e Ville in musica'

Il felice progetto si è svolto dal 2011 al 2017, nato dalla forte volontà di un gruppo di genitori della Ludus Musicae consapevoli di vivere in una Regione con una grande tradizione culturale, storica e artistica. Spinti dalla necessità di rivitalizzare questo patrimonio promuovono un progetto capace di coniugare proposte di alto profilo culturale ed educativo unitamente alla valorizzazione e conservazione della straordinaria bellezza dei luoghi e delle architetture che ospitano gli eventi. Un progetto in grado di incontrare l’interesse e la domanda di un nuovo turismo culturale e di una sempre più crescente sete di conoscenza, soprattutto da parte dei giovani e giovanissimi.

Il progetto “Castelli e Ville in Musica” persegue infatti finalità di ordine essenzialmente culturale, artistico, didattico, sociale e turistico: per la diffusione della educazione, della cultura e della tradizione musicale colta tra i bambini e tra i giovani e valorizzazione della funzione formativa e ricreativa della musica classica anche attraverso il coinvolgimento diretto delle scuole del territorio attraverso laboratori formativi; per la promozione di attività musicali e didattiche per e con i giovani (concerti, corsi di alto perfezionamento, master class, lezioni-concerto, spettacoli di teatro musicale) in rete sul territorio, in collaborazione con altri enti; per la creazione di nuovi momenti e spazi per la fruizione della musica classica e per la sensibilizzazione del pubblico all’ascolto critico e consapevole; per la promozione di attività ludico-terapeutiche musicali di gruppo attraverso la body percussion per diverse fasce d’età. E non ultimo per la valorizzazione del patrimonio architettonico e artistico del territorio e la promozione del turismo culturale nelle città in cui il Festival si svolge.

Si è dato al pubblico la possibilità di assistere non solo ai concerti ma anche alle fasi di studio e preparazione (prove aperte “Curiosando tra le note”) e ai giovani studenti di musica, la possibilità di cimentarsi e avere consigli di grandi artisti, ascoltandoli da vicino. Il progetto Orchestra, ha visto coinvolti studenti di età varia dai 6 ai 20 anni seguiti inizialmente dai maestri della Ludus Musicae e sucessivamente dai Maestri ospiti del Festival. Si è tenuto durante il festival in Villa Fabris a Thiene e nelle ville coinvolte, a porte aperte.

La curiosità ed interesse del pubblico, stupito di vedere ed ascoltare dal vivo delle prove-lezioni con ragazzi così giovani, è sempre stato notevole ed entusiasta. Il livello raggiunto dall’orchestra è stato lodato da tutti i Maestri partecipanti del festival che hanno fatto loro lezione. Il corso si conclude con il concerto dei ragazzi e con gli spettacoli di teatro e musica per le scuole.

  • Nel 2011 il festival si è svolto all’insegna della “Follia e del sorriso”, per non smettere mai di credere nella grande forza della musica, che sempre gioiosamente si dona.
  • Nel 2012 abbiamo affrontato i temi legati alle varie tipologie dell’arte in riferimento alla musica: l’arte del trasmettere energia; della conoscenza; del racconto; del suonare insieme; del teatro; del saper ascoltare che ben riassumano i nostri intenti sempre indirizzati alla capacità di scoprire, di conoscere e riconoscere il bello, cercando di avvicinare grandi e piccini al mondo della musica
    classica e barocca.
  • Il 2013 è stato l’anno di Sulla Via del Cambiamento, tra variazioni e improvvisazioni tipiche della musica, barocca, contemporanea e popolare, fino alle rielaborazioni elettroniche live.
  • Nel 2014 con Corpo in Musica, abbiamo visto l’importante relazione fra la musica e il corpo attraverso il ritmo.
  • Nel 2015 il festival propone “Ed il suono era…” forse, il tutto, l’origine delle emozioni e percezioni umane, ma anche l’origine dei nostri sogni.
  • Nel 2016 ecco “Sacro fuoco” con l’importanza dell’ispirazione e del vero “maestro”, che sa ricevere e restituire.
  • Nel 2017 il tema è stato “Ascolta e respira con…” per sottolineare come sia importante e vitale il respiro, indispensabile per comunicare il proprio pensiero e della partitura, per poter fraseggiare e rendere espressiva la musica.

ARTISTI OSPITI e VILLE COINVOLTE
Accademia Bizantina – Stefano Montanari; Orchestra Giovanile Junges Musikpodium DresdaVenezia; L’arte Dell‘Arco – Federico Guglielmo; UllallàTeatro; Ensemble Ludus Musicae; Massimo Somenzi – Sonig Tchakerian – Mario Brunello; Roberto Corona e Massimo Cottica Coronateatro; Venice Baroque Orchestra; Pino Costalunga; Roberto Anglisani; Andrea Bressan – Saverio Tasca; VivaBiancaluna Biffi; Filippo Gamba – Gianpiero Zanocco – Francesca Bonomo – Anna Campagnaro; Orchestra Giovanile Progetto “Crescere in Musica”; Ivano Zanenghi & Junges Directors Project; Opera Stravagante; Ex Novo Ensemble e Stefano Rizzardi; Massimo Somenzi; Iva Bittova; L’Estravagante; Vaghe Stelle; Francesco Galligioni – Roberto Loreggian; Ensemble Musagete; Ensemble dell’orchestra Barocca di Venezia; Giorgio Cozzutti ; Anna Fusek; Carlo Lazari e Paola Carraro; Stefano Zanchetta; Barabao Teatro; Michele Lot e Giuseppe Zuccon; Contrarco Ensemble Barocca; Alberto De Bastiani; Camerata Bachiensis; Sara Mingardo; Vincenzo Paci – Giancarlo Di Vacri; Asiago Festival; Carlo Torriani /Dorela Cela.

Castello Di Thiene – Villla Fabris (Thiene – Vi); Villa Capra Bassani – Villa Ca’ Dotta – Villa Belmonte (Sarcedo – Vi); Villa Giusti Suman – Chiesa Di S. Clemente – Chiesa Di S. M. Maddalena (Zugliano – Vi); Villa Rossi e Parco storico (Santorso – Vi); Villa Godi Malinverni (Lugo Di Vicenza – Vi); Chiesa Di San Francesco (Schio – Vi); Villa Sesso Schiavo (Sandrigo – Vi); Villa Rezzonico Widmann Brazzale (Campodoro – Pd); Villa Pisani Bolognesi Scalabrin (Vescovana – Pd); Villa da Ponte (Cadoneghe – Pd); Villa Farsetti (S. Maria di Sala – Ve); Villa Emo (Fanzolo di Vedelago – Tv); Ex Convento Di San Francesco (Pordenone).

Il progetto gode del patrocinio e sostegno di: Regione del Veneto, Provincia di Vicenza e Padova e dei Comuni partecipanti, (dalla sua origine è fortemente voluto dai Comuni di Thiene, Sarcedo, Zugliano, Santorso, Lugo di Vicenza, Campodoro), Istituto Regionale Ville Venete; Associazione Ville Venete, Associazione Pedemontana.vi Turismo, le Proloco e Biblioteche del territorio, Fondazione Villa Fabris, Consorzio Turistico PedemontanaVenetaeColli. Si avvale del sostegno di Amici del festival quali: CariVerona, Brazzale s.p.a, Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, Zanta pianoforti e di famiglie dei soci dell’Associazione Ludus Musicae nonchè della collaborazione dei proprietari delle Ville ospiti che aprono le porte delle loro dimore alle iniziative del Festival. Si ringraziano tutti gli Amici Sostenitori del Festival in particolare: i Maestri e le famiglie soci Ludus Musicae, tutti gli ARTISTI partecipanti e tutte le persone che credono nella forza della MUSICA.

STAFF
progetto artistico: Elena Fattambrini; curatrice web: Claudia Frigo; collaboratori: Roberto Cinconze, Elena Milan, Elena Moro, soci Ludus Musicae; supporto tecnico: Diego Maculan; reportage fotografico: soci e Amici Ludus Musicae

01 lezione Stefano Montanari Castello
03 Brunello, Somenzi, Thakerian
05 Guglielmo, Galligioni, Loreggian
06 ensemble barocca di venezia
07 ensemble ludus musicae
08 Contrarco, Torriani, Cela

Archivio book fotografici, relazioni e volantini

Ludus Musicae Associazione Culturale

Sede legale e operativa: Via Trieste 43, Thiene (VI) - 36016

P. IVA e CF: 03211410240

Telefono: 3398134559

Email: ludusmusicae@gmail.com

Privacy Policy - Informativa sui cookies - Credits

Copyright © 2021 - Ludus Musicae - All rights reserved